Luna e rituali magici

Luna e rituali magici

Luna e rituali magici

Secondo le antiche tradizioni, l’uomo costituisce una singola unità insieme all’universo, al cosmo, alle forze della natura, un unico organismo che esprime una energia ancora più grande.

Tutti i componenti di questo organismo unico si influenzano tra loro, ed ognuno di essi è legato all’altro attraverso il concetto di similitudine.

Seguendo questo scenario anche la Luna assume queste caratteristiche, ma quali sono le regole principali suggerite dalla tradizione antica per operare rituali e incanti che siano adeguatamente supportati e rinforzati dalle varie fasi lunari?

Per rispondere a questo quesito bisogna prima tener presente cosa si intende per fasi lunari.

Le fasi lunari rispettano una determinata cadenza, il mese sinodico, composta da 29 giorni circa.

Prima di entrare nello specifico sarà opportuno ricordare, in linea generale, che il Novilunio e la Luna Nuova o Luna Nera sono tendenzialmente preposte a rituali negativi o di difesa.

La Luna Crescente abbraccia i rituali di crescita, salute, amore, fortuna e fascino.

Il Plenilunio o Luna Piena rafforza i rituali benefici e di purificazione, così come la meditazione e il rafforzamento personale.

La Luna in fase Calante è il periodo propizio per porre termine a qualcosa e per allontanare le energie negative.

Luna e rituali magici

Entriamo adesso nello specifico:

MAGIA DELLA LUNA NUOVA

Durante questa fase le energie del Sole e della Luna si combinano tra loro, si tratta quindi del momento di mettere in atto nuovi progetti.

Nella Stregoneria la Luna Nuova rappresenta il concepimento di Aradia, proprio per questo motivo è particolarmente tenuta in considerazione dalle streghe.

Per sfruttare al meglio l’energia della Luna Nuova bisogna operare tra l’alba e il tramonto. I tempi stabiliti per eseguire le operazioni magiche, e ovviamente per ripeterle, sono fino a tre giorni e mezzo dopo la Luna Nuova, mentre i risultati inizieranno a manifestarsi con l’arrivo della Luna Piena oppure alla successiva Luna Nuova.

Qualora ciò non avvenisse sarà necessario ripetere l’operazione, concentrandosi prima su una riflessione che porti ad individuare le motivazioni del fallimento.

Le finalità rituali legate alla Luna Nuova sono varie: amore e innamoramenti, salute, lavoro, relazioni sentimentali e relazioni sociali, introspezione personale.

Si tratta, inoltre, del momento ideale per meditare, chiarirsi con se stessi e rafforzare lo spirito e la volontà.

MAGIA DELLA LUNA CRESCENTE

Morte e rinascita segnano questo periodo, che raggiunge il suo massimo punto di forza quando si trova alla sua esatta metà.

Si tratta del momento ideale per iniziare nuovi progetti, soprattutto quelli che erano già stati iniziati e che si trovano in fase di sviluppo.

Solitamente, sotto Luna Crescente, vengono portati avanti rituali e incanti che attengono alla sfera “mondana”, ovvero magie minori tese alla soddisfazione personale, progetti e obiettivi da realizzare a breve termine legati alla fascinazione o al benessere materiale; il tempo massimo per espletare le attività magiche è di sette giorni.

Durante la Luna Crescente si può continuare la meditazione iniziata in Luna Nuova, concentrandosi su un aspetto o una qualità particolare che vorremmo avere, rafforzare o sviluppare.

MAGIA DELLA LUNA VUOTA (CUSPIDE)

La Cuspide, o Luna Vuota, è una occasione unica e imperdibile per fare qualcosa di veramente importante, ma questa fase contiene anche un intervallo di tempo del tutto negativo.

Tutto è legato al “concetto di vuoto”; prima che la Luna entri in qualsiasi segno esiste un brevissimo tempo morto, tempo di vuoto, durante il quale l’astro si trova in un tempo senza tempo, un vuoto celeste nel quale le energie non seguono nessuna regola.

Questo evento ha una durata variabile, da cinque a dieci minuti così come per un giorno o un giorno e mezzo; l’unico modo per stabilirlo è quello di consultare le effemeridi.

In questo tempo senza tempo ogni rituale viene sublimizzato ma non senza qualche problema; gli effetti della Luna, infatti, diventano variabili così come l’umore dell’operatore che tende ad essere irrazionale.

In questo vuoto è regola comune non operare magie e incantesimi, non prendere decisioni importanti e non iniziare alcuna operazione.

Quando la Luna rimane svuotata del suo potere è l’occasione per rilassarsi e magari dedicarsi alla meditazione e alla propria sfera spirituale oppure allo studio.

MAGIA DELLA LUNA DISTRIBUTRICE

Si tratta del periodo ideale per liberarsi dalle cattive abitudini, oppure per operare rituali tesi a scacciare le malattie e le negatività.

L’ora più adatta per operare è quella del tre del mattino, altrimenti detta il “momento delle anime”.

Il periodo della Luna Distributrice va da tre giorni e mezzo a sette giorni subito dopo la Luna Piena. In questo periodo vengono favoriti rituali e incanti finalizzati a decisioni da prendere, divorzi e protezioni, mentre per quel che riguarda la meditazione è favorito il lavoro che predilige pensieri di gioia e abbondanza.

MAGIA DELLA LUNA GIBBOSA

La Luna Gibbosa, che a volte viene scambiata per Luna Piena, specie durante l’ultimo giorno, ci suggerisce di risolvere una volte per tutte le nostre pendenze e di mettere in atto dei cambiamenti qualora ritenuti necessari.

L’orario è tra le 22 e le 23, mentre il periodo di influenza va dal decimo giorno e mezzo al quattordicesimo dopo la Luna Nuova.

Generalmente la Luna Gibbosa è messa in relazione alla pazienza e alla fiducia in se stessi e nel proprio operato.

MAGIA DELLA LUNA NERA

Da sempre legata alla Dea Lilith, ma anche a Morrigan ed Hecate, ci invita a guardarci dentro, a rovistare nei nostri angoli bui, cercando di riportare alla luce passioni e rabbia in modo da trasformarle positivamente.

La Luna Nera è da sempre il momento più adatto per rituali che portano all’azione.

Il momento di maggior influsso parte dalle 10 del mattino, mentre il periodo di maggiore influenza va dal decimo giorno e mezzo al quattordicesimo dopo la Luna Piena. Sono favoriti i divorzi, gli attacchi contro i nemici, la giustizia, il superamento degli ostacoli, la risoluzione delle dispute e le separazioni.

MAGIA DELLA LUNA PIENA

La Luna è opposta al Sole, questo permette all’operatore di creare un arco energetico tra il Sole e la Luna. In questo periodo vengono favoriti i rituali di equilibrio, ma in generale la Luna Piena va bene per tutto, o quasi.

Particolarmente favoriti la divinazione e la profezia, così come i progetti a breve termine; questo periodo segna inoltre la realizzazione dei rituali e degli incanti lanciati in precedenza, è quindi anche un periodo di ringraziamento per la buona riuscita.

L’orario più adatto è la mezzanotte, il periodo di maggior influsso va dal quattordicesimo al diciassettesimo giorno e mezzo dopo la Luna Nuova.

Sotto Luna Piena vengono favoriti i progetti artistici, la salute e il benessere, vengono prese importanti decisioni ed effettuati rituali di guarigione , innamoramento e protezione.

MAGIA DEL PRIMO QUARTO

In Luna Crescente si inizia ogni processo di costruzione, ma anche tutti quei piccoli rituali che servono a rafforzare gli incantesimi lanciati in precedenza.

Il momento privilegiato è il tramonto mentre il maggior influsso va dal settimo al decimo giorno e mezzo dopo la Luna Nuova. Favorite operazioni tese a sviluppare il coraggio, la fortuna e l’intuizione.

MAGIA DELL’ULTIMO QUARTO

Durante l’ultimo quarto di Luna si è soliti lavorare per allontanare qualsiasi tipo di negatività.

Il maggior influsso va dal settimo giorno al decimo giorno e mezzo dopo la Luna Piena e vengono favoriti la salute, la guarigione e la protezione.

Rimangono infine le Eclissi: eclissi parziale e eclissi cinerina, per sapere esattamente la data e l’ora bisognerà controllare le sulle effemeridi.

Durante questi due periodi vengono stabiliti gli obiettivi a lungo termine, in modo da poter preparare gli incantesimi e la lavorare con un forte anticipo.

Essendo le Eclissi la perfetta unione del Sole e della Luna, risultano essere adatte ad ogni tipo di magia.

Helios

I commenti sono chiusi.